Resa schiava a dodici anni da genitori aguzzini

Potrebbe sembrare la storia di Cenerentola, invece proprio nel centro di Rapallo una ragazzina di 12 anni era trattata come una schiava. Costretta a mangiare in una ciotola in un angolo della casa e a dormire in un giaciglio più simile ad una cuccia, gli aguzzini di Maria, chiamamola così, erano gli stessi genitori.
La madre una ecuadoriana di 37 anni e il padre un albanese della stessa età, hanno anche altri due figli, ma i maltrattamenti erano riservati solo a Maria.
Le segnalazioni al commissiariato di polizia di Rapallo e perfino al telefono azzurro, sono arrivate, tempestivo e accorto l’intervento della polizia che ha arrestato i genitori aguzzini.
Poche le parole di Maria, come sempre, costretta a non parlare, vittima di un odio ingiustificato da parte dei genitori, non ha trovato il principe azzurro, ma mani amorevoli che la aiuteranno a capire quanto possa essere bella la vita.

10 dicembre 2011
Questo articolo è stato letto 2163 volte

Commenta il software